La rivoluzione operata nel settore musicale da Apple, ovvero l’introduzione di Apple Music che permette l’ascolto dei brani in streaming, ha salvato i ricavi aziendali per quanto riguarda i contenuti audio. Secondo il Wall Street Journal invece, il settore video di iTunes è davvero in crisi.

Apple sta riscontrando delle difficoltà nell’attirare nuovi utenti su iTunes per il noleggio o la vendita di film.

Le alternative ormai sono tante e ben consolidate. Netflix ha sicuramente una grossa fetta di mercato e molti utenti preferiscono abbonarsi a servizi simili piuttosto che utilizzare iTunes, al momento.

Negli ultimi mesi si registra un calo che potrebbe andare dal 20 fino al 35% per quanto riguarda l’acquisto di film tramite iTunes.

Apple è stata interrogata su queste stime e l’azienda ha riferito che si sta concentrando sugli abbonamenti in-app che permettono di sottoscriversi ad HBO, a Netflix ed altre app che forniscono contenuti su App Store. In sostanza sebbene Apple stia perdendo utenti da un lato, li recupera altrove, così come gli introiti ricavati.

Tutto questo però, prima o poi, potrebbe portare l’azienda a creare una propria piattaforma di film e serie tv in streaming. Al momento sono già in corso degli esperimenti per incentivare ad iscriversi ad Apple Music ma presto i video potrebbero far parte di un altro settore.

L’articolo iTunes viene sempre meno utilizzato per l’acquisto ed il noleggio di Film proviene da iSpazio.

Annunci