Un gruppo di studenti della Developer Academy Apple di Napoli ha realizzato Cromnia, un’interessante app dedicata all’accessibilità.

Cromnia è la prima applicazione in assoluto ad essere stata realizzata da alcuni giovani sviluppatori della Developer Academy Apple di Napoli, a completamento dell’anno di studi.

Attraverso l’utilizzo della fotocamera, questa applicazione in grado di riconoscere i colori di un oggetto inquadrato, riconoscere le trame dei vestiti attraverso l’utilizzo di una rete neurale appositamente addestrata e rilevare la luminosità ambientale. L’applicazione funziona senza bisogno di connessione internet ed è disponibile attualmente in otto lingue: Italiano, Inglese, Spagnolo,Portoghese, Francese, Tedesco, Arabo e Cinese.

Cromnia è stata ideata per migliorare l’autonomia delle persone con varie disabilità visive; ad esempio, l’app può semplificare la vita dei non vedenti ed essere un valido supporto per i daltonici nel riconoscere i colori di capi e oggetti. E’ nata per risolvere quelle esigenze fondamentali che spesso sono date per scontate.

L’applicazione è sviluppata seguendo tutte le linee guida Apple sull’accessibilità. Supporta appieno VoiceOver ed è stato integrato un sistema di notifiche chiaro ed efficace per l’utente. Gli elementi dell’interfaccia sono stati adeguatamente etichettati e disposti in modo da garantire la miglior esperienza ed usabilità da parte dell’utente finale.

Cromnia può essere acquistata su App Store al prezzo di 2,29€.

Link all’articolo originale: Cromnia, la prima app creata da studenti della Dev Academy Apple di Napoli

Annunci