Nonostante il rapporto tra Tim Cook e il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump sia quasi ai minimi termini, il CEO di Apple ha partecipato al summit tecnologico per proporre la programmazione di app come materia scolastica.

Il presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump ha organizzato un summit tecnologico. A questo ha preso parte anche Tim Cook, CEO di Apple, che ha proposto l’inserimento di una nuova materia nelle scuole statunitensi: la programmazione di app.

Il Presidente Donald Trump ha organizzato l’incontro per dialogare direttamente con i rappresentanti delle più importanti aziende tech statunitensi. Gli scopi sono due: migliorare la sicurezza e ridurre i costi degli enti governativi.

Tra i presenti anche il CEO di Apple Tim Cook, che ha colto l’occasione per proporre una modifica (o meglio, un’aggiunta…) alle materie obbligatorie nelle scuole sul suolo statunitense. Sappiamo che Apple già si è mossa per far avvicinare i più giovani alla programmazione di app con un nuovo libro per le scuole disponibile su iBook Store, ma il CEO dell’azienda vorrebbe che la programmazione delle app diventasse proprio una materia obbligatoria negli istituti scolastici.

Dopo le recenti decisioni prese dal Presidente Trump, Tim Cook ha dichiarato di non avere intenzione di voler far parte del consiglio di consulenza voluto dal governo e ha quindi ribadito di aver preso parte a questo summit solo ed esclusivamente per mettere sul tavolo la sua proposta.

E la sua faccia dice tutto…

cook trump

Via | AppleInsider

L’articolo Tim Cook al Presidente Trump: «La programmazione di app come materia scolastica» proviene da iSpazio.

Annunci