yahoo

Verizion completa l’acquisizione di Yahoo!, la cui CEO Marissa Mayer si è dimessa. L’operazione porta anche alla nascita di Oath.

È giunto il momento di dire addio a Yahoo!, Verizon ha infatti portato a termine l’acquisizione per un totale di 4,48 miliardi di dollari. L’operazione porterà alla nascita di Oath, il cui portfolio comprende, giusto per citarne alcune, HuffPost, Tumblr, Yahoo Sports e Yahoo Mail.

yahoo

La conclusione dell’operazione era già nell’aria, ma ora è ufficiale. Questo il commento di Marni Walden, Verizon President of Media and Technologies: «La chiusura di questa transazione rappresenta un passo fondamentale per incrementare su scala globale il nostro business di media digitali. La combinazione degli asset di Verizon e Oath creerà nuovi modi per affascinare il pubblico di tutto il mondo».

Grande l’entusiasmo di Tim Armstrong, prima alla AOL e ora CEO di Oath. Il manager è stato un punto di riferimento per l’operazione, avendola guidata fino all’annuncio di Luglio 2016: «Stiamo costruendo il brad del futuro utilizzando tecnologie potenti, contenuti attendibili e dati differenziati. Ora che l’accordo è chiuso, possiamo ambire ad essere la migliore società per di media consumer e il partner migliore per i nostri inserzionisti e per i nostri partner di contenuti».

Oltre ai servizi “base” come quelli di posta elettronica (recentemente al centro di un’enorme bufera), Yahoo! ha ottenuto successo negli ultimi anni anche grazie a Yahoo Answer, popolare sopratutto tra i più giovani, e Flickr, una piattaforma che permette agli iscritti di caricare fotografie personali.

Ma quali le conseguenze di questo accordo? Il CEO di Yahoo! Marissa Mayer si è dimessa, ricevendo una buona uscita di ben 23 milioni di dollari. Purtroppo saranno in 2000 i dipendenti a perdere il proprio posto di lavoro.

L’articolo Verizon completa l’acquisizione di Yahoo! per 4,48 miliardi di dollari: nasce Oath proviene da iSpazio.

Annunci