Nel libro “The One Device” dedicato al dietro le quinte della realizzazione del primo iPhone, si parla anche di un’idea che Steve Jobs voleva portare avanti: il tasto “back” su iOS.

Grazie ad una serie di racconti e interviste condivise da molti degli ingegneri che hanno lavorato alla realizzazione del primo iPhone, questo atteso libro condivide con il mondo aneddoti curiosi e segreti che si nascondono dietro allo smartphone che ha cambiato per sempre la storia del settore.

In uno dei capitoli del libro, si parla di quando Steve Jobs cercò di indirizzare il team Apple verso una strada precisa: inserire un tasto “back” fisico sul dispositivo, oltre al tasto Home. Insomma, un’idea molto simile a quella attuata dagli smartphone Android. Il racconto è stato condiviso da Imran Chaudhri, designer specializzato in interfaccia utente che ha lavorato per quasi 20 anni alla Apple:

Il telefono era touch-based  e originariamente era presente soltanto lo schermo, anche se tutti sapevamo che bisognava integrare almeno un tasto fisico. Steve Jobs, però, ne voleva due: un tasto Home per ritornare alla schermata principale e un tasto “back” per ritornare alla schermata precedente. Ci furono molte discussioni e anche io ero d’accordo, ma alla fine lo stesso Jobs decise di integrare un solo tasto, onde evitare confusione negli utenti. L’iPhone doveva essere semplice e generare fiducia, e un tasto “back” andava contro questa idea.

 

Link all’articolo originale: Steve Jobs voleva il tasto “back” su iPhone

Annunci