google pixel

Google vuole migliorare i Pixel rendendoli più potenti e veloci. Un miglioramento che eleverebbe gli smartphone dell’azienda rispetto a quelli concorrenti che utilizzano lo stesso sistema operativo Android. Per riuscire in tutto questo, ha offerto un lavoro all’ex di Apple Manu Gulati.

Google ha ingaggiato Manu Gulati, ex dipendente Apple impegnato nella costruzione di chip personalizzati per iPhone. L’intenzione di Google è quella di costruire un processore proprietario per alimentare i prossimi Pixel, proprio come fa Apple.

google pixel

Gulati ha lavorato a Cupertino per ben 8 anni e di esperienza in merito ne ha davvero tanta. Ha contribuito alla realizzazione del processore installato in iPhone, iPad ed Apple TV. Si era unito ad Apple nel 2009, lavorando da subito al chip A4 per iPad. Adesso fa parte di Google ed è stato messo a capo del reparto che si occupa del system-on-chip.

Recentemente Apple ha assunto un ex ingegnere di Qualcomm per i prossimi SoC e probabilmente l’azienda inizierà a produrre in proprio anche i prossimi modem cellulare.

Costruire un chip proprietario, per Google, sarebbe una mossa davvero interessante per fare la differenza tra la massa di produttori esterni che utilizzando lo stesso Android come sistema operativo.

L’articolo Google vuole creare un processore personalizzato per i Pixel ed ingaggia l’ex ingegnere Apple proviene da iSpazio.

Annunci