È giunto il momento di dire addio alle applicazioni a 32-bit su App Store. Queste non appaiono più nei risultati di ricerca, indizio che conferma l’imminente cambiamento.

A poche ore dalla presentazione di iOS 11, prevista per domani, le applicazioni a 32-bit non appaiono più nei risultati di ricerca su App Store. Si tratta dell’ultimo indizio che conferma che iOS 11 abbandonerà il supporto a tali applicazioni.

Se ne è parlato già ad inizio anno, ma ora sembra essere arrivata la conferma. Aprendo un’applicazione a 32-bit su un dispositivo iOS aggiornato all’ultima versione, viene mostrato un messaggio che invita gli sviluppatori ad aggiornare le proprie applicazioni per esser fin da subito pronte ad una nuova versione del sistema operativo.

app 32-bit

Il supporto alle applicazioni a 64-bit è partito con il lancio di iPhone 5s nel Settembre 2013, e da quel momento Apple ha fortemente spinto il nuovo “formato”. Infatti, a partire da Febbraio 2015, l’azienda di Cupertino ha chiesto agli sviluppatori di pubblicare nuove applicazioni con il supporto ai 64-bit.

Scopriremo molto di più sul destino delle applicazioni a 32-bit domani, al keynote dell’attesissima WWDC 2017.

Via | 9to5Mac

L’articolo In attesa di iOS 11, le app a 32-bit scompaiono dalle ricerche di App Store proviene da iSpazio.

Annunci