Tim Cook chiama la Casa Bianca per convincere il Presidente a non uscire dall’accordo di Parigi sul clima. Poi, insieme alle più grandi aziende Americane, firma una lettera per fermare questa ennesima pazzia.

Trump fa un disastro dopo l’altro. L’ultima decisione del Presidente è quella di uscire dall’accordo di Parigi sul clima. Si tratta di un’intesa volta a migliorare la situazione ambientale, riducendo le emissioni.

L’America è il secondo produttore di gas serra, subito dopo la Cina ed entro il 2025 era stato promesso di ridurre le emissioni del 26-28% rispetto ai livelli del 2005. Trump però crede che i cambiamenti climatici legati all’inquinamento siano tutte menzogne inventate dai cinesi per rendere meno competitive le aziende americane.

Proprio per questo motivo, il Presidente vorrebbe uscire dall’intesa, in maniera tale da non dover più tenere fede a questa promessa, accrescendo ulteriormente le industrie sul territorio americano in maniera tale da aumentare la produzione locale, per rendere gli Stati Uniti sempre meno dipendenti dalla Cina.

La decisione finale non è ancora stata annunciata ma sono tantissime le aziende Tech e non solo a non essere d’accordo su questa decisione e così, Apple,  Facebook, Microsoft, Google, e tanti altri, hanno firmato una lettera indirizzata alla Casa Bianca dove il Presidente viene invitato a ripensarci.

L’uscita dall’Intesa di Parigi tra l’altro, limiterebbe il fenomeno che si sta diffondendo in questi anni, volto ad ampliare il mercato a tecnologie più innovative e pulite. Anche i progressi compiuti nel riciclaggio non risulterebbero più così importanti.

La decisione verrà presa tra qualche giorno:

//platform.twitter.com/widgets.js

L’articolo Tim Cook cerca di convincere Trump a non uscire dall’Accordo di Parigi sul Clima proviene da iSpazio.

Annunci