Apple ha presentato una richiesta presso la Federal Communications Commission degli Stati Uniti per avviare i test sulla connettività 5G da integrare su un prossimo dispositivo.

Apple ha intenzione di provare le bande 5G tra i 28 e i 39 gigahertz, utilizzando le tecnologie di Rohde & Schwarz, A.H. Systems e  Analog Devices. Come confermato da Business Insider, i test saranno effettuati a Yosemite Drive a Milpitas in California e presso la Mariani Avenue di Cupertino, accanto all’attuale campus dell’azienda.

Apple prevede di eseguire questi test sul 5G per un periodo non superiore ai 12 mesi, il che potrebbe indicare che l’azienda vuole integrare questa tecnologia sull’iPhone che uscirà nel 2018. Gli operatori degli Stati Uniti prevedono di coprire gran parte del paese con il 5G entro il 2020, con i primi test che sono già iniziati nelle scorse settimane. Tra gli altri produttori, Motorola ha annunciato che rilascerà uno smartphone 5G entro fine anno.

La connessione 5G assicurerà una velocità sensibilmente superiore a quella offerta dall’LTE, potenzialmente superiore ad 1 gigabit al secondo. Il 5G dovrebbe quindi favorire lo sviluppo di attività mobile oggi quasi impossibili, come la realtà virtuale avanzata o la chirurgia in remoto.

Apple potrebbe sfruttare questa tecnologia anche per la piattaforma di guida automatica, visto che la banda dei 28 gigahertz è dedicata alle trasmissioni tra terra e spazio.

 

Link all’articolo originale: Apple inizia i test sul 5G per i prossimi iPhone

Annunci