Da oggi i rivenditori inglesi possono accettare pagamenti con Apple Pay anche di valore superiore ai 30£. Viene infatti rimosso il limite massimo sulle transizioni. Questa novità darà un’altra spinta allo sviluppo del servizio.

Quando si descrive Apple Pay si dice sempre che è un sistema di pagamento che sostituisce il portafoglio, in quanto ci permette di uscire di casa soltanto con lo smartphone per acquistare tutto quello che desideriamo ma in verità non è proprio così. In alcuni Paesi ci sono delle soglie massime entro le quali Apple Pay richiede l’inserimento di un codice ed altre soglie oltre le quali Apple Pay non funziona affatto.

Nel Regno Unito ad esempio, le transizioni superiori alle 30£ non erano accettate e non potevano essere eseguite.

Oggi le cose sono cambiate e questo limite (precedentemente imposto per ragioni di sicurezza) è finalmente stato rimosso. Adesso con Apple Pay è possibile acquistare davvero tutto, anche cose molto costose.

Jennifer Bailey, internet services di Apple Pay, ha dichiarato che le transizioni sono cresciute del 300% nell’ultimo anno: “E’ un momento fantastico. Siamo davvero entusiasti dei progressi fatti fin ora.”

In Italia Apple Pay è partito da poco ma siamo già senza il limite di 30€. Le transizioni di importi maggiori infatti, riescono ad avvenire senza problemi. (Grazie Andrea Rodilosso)

Non avendo avuto modo di provarlo con importi davvero importanti, fateci sapere anche voi, nei commenti, se avete effettuato una transizione di un importo maggiore e se vi è stato richiesto un Pin o se non è andata a buon fine.

L’articolo Apple Pay non ha più limiti nel Regno Unito. Viene rimosso il tetto massimo di 30£ sulle transizioni proviene da iSpazio.

Annunci