Gli smartphone cinesi vendono sempre di più e prendono quote di mercato ad Apple e Samsung.

Gartner ha pubblicato i dati di vendita degli smartphone nel primo trimestre del 2017. E’ impossibile non notare che sia Apple che Samsung hanno perso delle quote di mercato che sono state conquistate dai produttori cinesi.

Apple ha ottenuto un leggero incremento di vendite di iPhone rispetto allo scorso anno, tuttavia, è aumentata anche la quantità di smartphone venduti nel mondo e di conseguenza, a conti fatti, Apple è passata dall’avere il 14,8% del marketshare al 13,7%.

Anche Samsung è scesa, dal 23,3% al 20,7%. Questi punti percentuali sono invece stati guadagnati dai produttori cinesi come Huawei (dall’8.3 al 9%) da Oppo, Vivo ed altri.

Gli smartphone cinesi stanno migliorando sempre di più, anche perchè possono facilmente implementare un sistema operativo che ormai offre sempre di più. Huawei aveva promesso di superare Apple entro 3 anni. Effettivamente ne mancano ancora 2 ed in questo momento ci si trova a “soli” 4,7 punti percentuali di distanza.

Apple vende davvero molto bene in America ma Huawei vende ancora meglio in Cina, dove la densità di popolazione è nettamente più alta. L’azienda vende svariati smartphone, anche piuttosto economici, quindi non la sua volontà non è quella di raggiungere Apple in termini di ricavi ma soltanto in termini di diffusione.

Apple ha intenzione di espandersi ulteriormente in Cina ma anche nei Paesi emergenti. Infatti ha avviato la produzione di iPhone in India proprio per riuscire a venderli anche in questa zona. Il Paese concederà delle agevolazioni al fine di riuscire a vendere gli iPhone ad un prezzo più basso.

L’articolo Apple e Samsung perdono quote di mercato. Gli smartphone cinesi sono sempre più venduti proviene da iSpazio.

Annunci