Walter Isaacson, l’autore dell’unica biografia ufficiale di Steve Jobs uscita in Italia nell’ottobre del 2011, ritiene che Apple non sia più in grado di innovare il settore tech come un tempo.

Attualmente, Isaacson è presidente e amministratore delegato dell’Aspen Institute e può dire di aver trascorso tantissimo tempo insieme a Steve Jobs, anche durante alcune giornate di frenetico lavoro all’interno dell’azienda. Proprio per questo motivo, le sue dichiarazioni che hanno come protagonista Apple catturano sempre l’attenzione, come dimostra l’ultima intervista rilasciata alla CNBC: “Apple non è più tra le aziende più innovative, ma rimane grande nell’esecuzione. L’innovazione nel campo degli assistenti virtuali, ad esempio, proviene da Google e da Amazon, e non da Apple“.

Secondo Isaacson, Apple ha perso l’opportunità di portare Siri all’interno delle abitazioni prima di Google e Amazon, aziende che invece hanno subito puntato su questa tipologia di prodotto. Per lo scrittore, questo è solo uno degli ultimi esempi che dimostrano come Apple non riesca più ad innovare come una volta, limitandosi a seguire la concorrenza.

 

Per Isaacson questo non rappresenta un problema per il futuro dell’azienda, ma “questo tipo di atteggiamento non è nel suo DNA“.

 

Link all’articolo originale: Il biografo di Steve Jobs critica Apple: “Non sanno più innovare”

Annunci