Apple vuole migliorare il suo back-end per i servizi online offerti agli utenti, con l’estensione dei data center già esistenti in Arizona e Nevada. Previsti investimenti da miliardi di dollari.

Secondo AppleInsider, questi lavori di espansione riguardano i data center di Mesa in Arizona e di Reno in Nevada, tra i più importanti per la gestione dei servizi online dell’azienda. Oltre ad ampliare i data center veri e propri, questi lavori serviranno anche a migliorare le infrastrutture vicine e le strade per raggiungerli.

L’investimento totale per espandere questi due data center si avvicina ai due miliardi di dollari, con lavori che dovrebbero prevedere anche una terza fase che inizierà tra il 2019 e il 2020. Questi data center servono ad “alimentare” gran parte dei servizi online di Apple, come iTunes, App Store, Apple Music e soprattutto iCloud.

 

Link all’articolo originale: Apple vuole espandere i suoi data center negli USA

Annunci