Niente più tastiere, niente più computer touch screen. Facebook durante l’F8 Developer Conference ha parlato di un progetto grazie al quale, in futuro, testi, messaggi ed e-mail saranno scritti direttamente col pensiero.

Il progetto è in fase di studio nell’ala segreta chiamata Build 8 e a parlarne è stata Regina Dugan, ex dirigente Google ed ora a capo della divisione ricerca e sviluppo di Facebook.

Sul palco è stato presentato l’esempio di una donna che in un laboratorio di Stanford, grazie alla tecnologia attuale, è in grado di scrivere direttamente con il proprio cervello otto parole al minuto. Il progetto di Facebook è quello di allargare questa possibilità e portare gli utenti a poter digitare 100 parole al minuto grazie al monitoraggio delle onde cerebrali, con una soluzione per nulla invasiva che trasmetta le parole a qualsiasi dispositivo.

Entro i prossimi due anni dovremmo poter presentare un sistema dimostrativo che permetta questa possibilità decodificando l’attività neurale legata al discorso che si sta pensando. Si tratta di parole che hanno già raggiunto l’emisfero cerebrale che elabora il linguaggio e che noi cercheremo di trasformare in testo. A differenza di altri approcci, i nostri sforzi sono rivolti alla ricerca di un sistema non invasivo che un giorno potrebbe rivelarsi la soluzione per persone con disturbi della comunicazione.

E’ una tecnologia cinque volte più rapida della digitazione di un testo sullo smartphone perché si collega direttamente al cervello e l’attività cerebrale contiene molte più informazioni rispetto al significato di una parola.

Il progetto però non si limita a questo ma Regina Dugan ha parlato anche della possibilità di ascoltare la voce attraverso la pelle.

Abbiamo due metri quadri di tessuto epidermico ricco di terminazione nervose, sensori collegati al cervello e con un sistema di attuatori e sensori collegato ad un bracciale permette di “sentire” fino a 9 parole in un’ora. Questo sistema renderà possibile anche pensare in cinese mandarino e fare ascoltare parole in spagnolo.

Tra le novità presentate durante la F8 Developer Conference ce ne sono alcune che verranno realizzate entro breve termine mentre questo tipo di tecnologia necessita di un periodo di tempo molto più lungo.

Via | MacRumors

Annunci