Snapchat e Facebook continuano a rincorrersi presentando delle belle novità all’interno delle proprie applicazioni. Snapchat ha appena rilasciato un aggiornamento che introduce nuove lenti 3D World utilizzando la realtà aumentata e la fotocamera principale dell’iPhone.

Tutti gli utenti possono quindi applicare degli effetti 3D in tempo reale sull’ambiente circostante, rigorosamente inquadrato dalla fotocamera posteriore. La cosa bella di questi effetti è che seguono realmente la persona o l’oggetto al quale vengono ancorati. Infatti, dopo aver inserito un effetto, potrete muovere il telefono, avvicinare o allontanare il soggetto allo schermo, e l’impressione sarà quella di un oggetto reale, presente nel mondo reale, che si muove in maniera naturale.

Facebook

Facebook invece, alla conferenza F8 di ieri ha annunciato una nuova piattaforma software che unisce la realtà aumentata l’intelligenza artificiale ed anche la realtà virtuale. L’azienda ha deciso di entrare seriamente nel mondo delle interazioni virtuali e la nuova Fotocamera Facebook, presente all’interno dell’app ufficiale, da oggi ha iniziato il rollout di questa nuova funzione mostrando effetti provenienti da artisti di tutto il mondo con stili del tutto diversi tra loro.

La nuova piattaforma Facebook per Effetti tramite Realtà Aumentata

Disponibile da oggi in beta privata, Facebook fa i primi passi verso l’utilizzo della realtà aumentata sugli smartphone. La piattaforma baserà il suo funzionamento su 3 aspetti fondamentali:

  1. Localizzazione Precisa
  2. Effetti 3D
  3. Riconoscimento degli oggetti

Utilizzando la localizzazione precisa, sarà possibile posizionare degli oggetti virtuali in determinati posti e ritrovarli nella stessa posizione anche se muoviamo lo smartphone (la stessa funzione di Snapchat di cui abbiamo parlato qui sopra).

Con gli effetti 3D la fotocamera potrà costruire dei veri e propri luoghi in 3D partendo da una foto in 2D. Potremo inoltre interagire con essi, muovendoci, cambiando luminosità ed aggiungendo effetti. Infine con il riconoscimento degli oggetti si otterrà un ottima interazione tra gli oggetti virtuali e quelli del mondo reale. Ad esempio potremo far cadere una zolletta di zucchero in una tazza di the, vedendo la zolletta interagire in maniera perfetta con il liquido contenuto nella tazza, automaticamente riconosciuto dal software.

 

Facebook Spaces

Strizzare un occhio alla Realtà Aumentata (tanto amata da Apple) non vuol dire che Facebook stia abbandonando la Realtà Virtuale (che resta le priorità più importante dell’azienda). Facebook infatti ha introdotto Facebook Spaces, un nuovo luogo in cui gli utenti potranno incontrarsi ed interagire sfruttando la realtà virtuale e gli Oculus Rift.

Partendo da una foto già caricata su Facebook, Spaces sarà in grado di fornire una serie di opzioni all’utente che potrà realizzare al meglio il proprio personaggio “virtuale”. Successivamente, si potranno invitare altre persone ed interagire attraverso gli avatar.

Annunci