Diverse associazioni hanno presentato una memoria difensiva a favore di Samsung nella causa per la violazione del brevetto “Slide-to-unlock” di Apple.

La Software and Information Industry Association e la Internet Association negli USA hanno presentato questa memoria difensiva che sarà presa in esame dai giudici per valutare poi la decisione finale da prendere. Il caso si riferisce alla presunta violazione da parte di Samsung del brevetto “Slide-to-unlock” di Apple: le sue associazioni ritengono che questo brevetto sia talmente “ovvio da non poter appartenere ad una sola azienda, e per questo il giudice dovrebbe scagionare Samsung da ogni tipo di accusa. Nella memoria si legge che autorizzare un brevetto di questo tipo significherebbe consentire in futuro ad altre aziende di brevettare qualsiasi cosa, anche la più ovvia, rallentando di fatto lo sviluppo di nuove tecnologie.

In pratica, il giudice dovrebbe considerare la tecnologia dello “Slide-to-unlock” come troppo ovvia e non brevettabile, così da consentire ad altre aziende di poterlo utilizzare senza alcun tipo di autorizzazione da parte di Apple.

 

La causa è già arrivata al suo ultimo step presso la Corte Suprema, e fino ad ora tutti i giudici hanno dato ragione ad Apple. Vedremo se questa memoria difensiva servirà a far riaprire il caso e a dare un’ultima opportunità a Samsung.

 

 

 

Link all’articolo originale: Il brevetto “Slide-to-unlock”? Per alcuni è troppo ovvio da far valere in tribunale

Annunci