Salvo sorprese, l’app Workflow recentemente acquisita da Apple non verrà più aggiornata e non sarà più supportata dai suoi sviluppatori.

 A riferirlo sono stati gli stessi sviluppatori di Workflow che hanno risposto ad una esplicita richiesta di un utente. Salvo sorprese o bug di un certo rilievo, difficilmente l’app sarà nuovamente aggiornata dal punto di vista funzionale. Nello specifico, gli sviluppatori fanno sapere che l’app continuerà a mantenere le funzionalità esistenti e che eventuali e occasionali update conterranno soltanto bug fix.

Ricordiamo che  Workflow è  una potente applicazione per iPhone e iPad che offre alcuni strumenti per automatizzare determinate azioni, permettendoci così di creare alcuni “workflows”, ovvero una serie di funzioni che, concatenate, garantiscano il raggiungimento del risultato desiderato. Tra le funzioni di Workflow è presente ad esempio la possibilità di creare GIF animate, aggiungere un’icona sulla Home che permetta di chiamare un contatto preferito o creare PDF da Safari o da qualsiasi altra applicazione, ma non solo. Non è escluso che alcune sue funzionalità siano poi integrate in una futura versione di iOS.

 

L’app Workflow è sempre disponibile su App Store, scaricabile gratuitamente proprio dopo l’acquisizione da parte di Apple.
 

 

Link all’articolo originale: Workflow, niente update futuri dopo l’acquisizione di Apple

Advertisements