Il ricercatore di sicurezza Gal Beniamini, che attualmente lavora per il Project Zero di Google, ha scovato una grave falla di sicurezza che interessa i chipset Wi-Fi utilizzati negli smartphone iOS e Android.

Sfruttando questa falla, un hacker che si trova nel raggio d’azione della rete Wi-Fi a cui è collegato lo smartphone potrebbe eseguire del codice arbitrario e malevolo senza particolari problemi. L’hacker può quindi accedere ad una serie di dati memorizzati sull’iPhone o sullo smartphone Android, senza che l’utente se ne accorga. La scoperta di Beniamini è stata subito condivisa con le aziende interessate, tanto che Apple non ha perso tempo e ha subito corretto la falla con iOS 10.3.1 rilasciato ad inizio settimana.

 

Anche Google è stata avvista, ma al momento non è ancora disponibile una patch di sicurezza per tutti gli smartphone Android.

 

Link all’articolo originale: Scoperta una falla sul Wi-Fi degli smartphone iOS e Android, già corretta da Apple

Annunci