Universal Music Group cambia idea in tema di esclusive e firma un accordo con Spotify che permetterà agli artisti della casa discografica di pubblicare i propri brani e i propri album solo per gli utenti Premium della piattaforma di musica streaming.

Grazie a questo accordo, gli artisti della Universal Music potranno pubblicare in esclusiva su Spotify – e solo per gli utenti abbonati al servizio Premium a pagamento – i propri album e i propri brani per un massimo di due settimane. Questo significa che Spotify potrà potenzialmente godere di molte esclusive, con brani che inizialmente non saranno disponibili su Apple Music.

La scelta di offrire queste esclusive ai soli abbonati Premium è giustificata dal fatto che la Unviersal ha chiesto maggiori revenue per i brani concessi in esclusiva. Inoltre, la Universal potrà avere accesso a diversi dati anonimi forniti dagli utenti di Spotify.

Link all’articolo originale: Spotify si accorda con Universal Music per le esclusive degli artisti

Advertisements